Filo di certezza

L’incertezza è un leggero filo di piombo su cui cammini a piedi scalzi.
Un filo steso a mezz’aria tra due pali che non conosci, non sai come siano fatti o quanto siano alti.

Tu prima incedi spavalda, ti fai carico di tutti i pesi sulle spalle. Quasi corri.
Poi però ti accorgi che, forse, quel filo non è poi così spesso.
Che tu non sei tanto brava a stare in equilibrio.

Che puoi anche cadere.

Inizia a farsi strada questo pensiero, questa paura di avanzare. Cerchi di mettere meglio il piede, di guardare avanti dritto. Cerchi di puntare alla meta.

E’ solo quando sei a più di metà tragitto, quando il palo che regge il filo lo vedi chiaro e tondo ed è lì che ti aspetta, è proprio in quel momento che l’incertezza ti frega.

Tu sei lì che ce la stai per fare. Lo senti.
Eppure pensi di non farcela. La tua testolina continua a ripetere che puoi anche cadere e farti male. Che non sai l’altezza a cui stai. E inizia a proiettarti tutti gli scenari possibili.

Tu nel frattempo continui, ma inizi a sentire la fatica.
Non tanto nelle gambe, quanto nel cuore.

E’ difficile andare avanti quando sei tu stessa a frenarti.

In questi casi, ci sono solo tre possibilità:
1. Tornare indietro. Non ha molto senso, data tutta la strada che hai percorso e dato che sai già da dove vieni.
2. Cadere. Sei talmente presa dai tuoi pensieri che non prendi nemmeno in considerazione l’idea di fermarti, respirare, lasciare andare un po’ di pesi non necessari e magari continuare. La scelta della caduta fa meno male del coraggio dell’andata.
3. Oppure continui. Sai che i pensieri si faranno sempre più forti, a meno che tu non decida di essere più forte di loro. Più combattiva. Più prepotente. Più audace.
E non si tratta di essere troppo spavaldi.
Si tratta di pensieri che nemmeno in mezzo a chilometri di terraferma riuscirebbero a farti procedere.
Perché sono devianti.
E ciò che ti devia non vale il cammino che ti eri prefissato di fare.

Quindi molla pure qualche peso, ma continua dritto verso ciò che desideri.

Se ti capita di scivolare, non farti prendere dal panico. La vita ti mette alla prova per vedere quanta forza hai nel tenerti aggrappato.

E quando arriverai alla fine del filo, e saprai che molto probabilmente ce ne saranno altri, invece di pre-occuparti, ti occuperai di quel sottile e leggero filo di certezza che ormai hai.

V.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...