Il risveglio del mondo

Ha gli occhi un po’ sbigottiti, impauriti, insicuri, scrutano come un caleidoscopio quello che li circonda. Sommessi, rinunciano subito a quello che vedono. Lui ha le scarpe con un po’ di buchi, una giacchetta grigia e jeans troppo larghi per la sua taglia. Sta seduto sul posto nel corridoio con le mani conserte. E guarda … More Il risveglio del mondo

5 giugno

È appena finito il 4 giugno. Per le altre persone il 4 giugno è una comunissima giornata di sole piena di impegni da portare a compimento. Io invece, anche i giorni prima di arrivare al 4 giugno, ho sempre un magone, mi si muove qualcosa dentro. Gli anni scorsi il 4 giugno ero triste. Molto … More 5 giugno

Occhi verdi

Che alla fine, se ci pensi, io e lui non siamo poi così diversi. Io me ne sto seduta qui a guardare i gabbiani, a guardare le rondini, a percepire l’acqua del fiume che scorre lentamente inesorabile. E lui se ne sta qui con me. Vaga sulle rive del fiume in attesa di qualche carezza … More Occhi verdi

Ai margini

Me lo immagino così il margine delle cose. Un po’ verde, un po’ rosso e un po’ arancio. Mai troppo delineato, mai troppo sfuocato. C’è una certa sensualità nei margini delle cose, un romanticismo intrinseco. Come se noi spettatori, potendo toccare i margini, riuscissimo a entrare dentro il cuore delle cose, a relazionarci con loro. Riuscire … More Ai margini

ἐπιφαίνω

Dal greco apparire/manifestare; in senso intransitivo manifestarsi. E’ la luce che mette in ombra o viceversa? Chiudiamo gli occhi quando la luce è accecante. Eppure dovremmo chiuderli anche guardando noi stessi. Perché, volendo, possiamo brillare fino ai limiti del multiverso. La maggior parte dei giorni siamo in ombra, ci nascondiamo o non riusciamo a risaltare … More ἐπιφαίνω

Poesia sei tu

I poeti si vedono. Sono quelli che guardano tutto con estrema attenzione. Con cura. Con riguardo. Non tralasciano apparire il minimo disinteresse verso ogni cosa. Percepiscono al volo, captano i segnali provenienti dall’interno, sono i migliori amici di loro stessi, delle parole. Leggono la gente, prima di ascoltarla. Senza giudizio. Fanno un uso cosciente e … More Poesia sei tu